astrologia
L'OROSCOPO
CALCOLA L'ASCENDENTE
CARTA DEL CIELO PERSONALE
CARTA DEL CIELO ODIERNA
TEMA NATALE (estratto gratuito)  
OROSCOPO PERSONALIZZATO
OROSCOPO KARMICO
OROSCOPO DI COPPIA
OROSCOPO CON PREVISIONI
OROSCOPO DELL'ANNO ASTRALE  
OROSCOPO 2013
OROSCOPO GIORNALIERO
 

LOGIN
VISUALIZZA I SERVIZI
ACQUISTATI

 
L'Astrologia
Lezioni di Astrologia
lo Zodiaco
La Carta del Cielo
Astrologia Individuale
Astrologia di Coppia
Astrologia Karmica
Rivoluzione Solare Mirata
Previsioni e Libero Arbitrio
Dizionario d'Astrologia
 
...oltre agli Astri
Astrologia e Scienza
Homo Sapiens - Conosci Te Stesso
Osho Rajneesh
 

 
 
 Torna alla Home


Lezioni di Astrologia

Condividi su Facebook
Introduzione alla Musica delle Sfere - Astrologia in Video su SKY 951

Cicli Stagionali

L’Astrologia è il più antico sistema di conoscenza elaborato dagli esseri umani. Difatti l’Astrologia non è stata solo la prima Scienza ad occuparsi del Mondo Esteriore, quello fisico, ma anche la prima ad occuparsi del Mondo Interiore, quello Spirituale, quello che parte dal Cuore per arrivare all'Anima.
La Terra, e con lei l’Uomo, è legata a una spirale di moti rotatori: quelli della Terra stessa, dove al giorno succede la notte, all’inverno la primavera; poi le orbite planetarie; e infine il lentissimo spostarsi dell’asse terrestre rispetto alle remote costellazioni.Per l’occhio che li osservi dalla Terra tutti questi moti si inseriscono in una circonferenza di 360° chiamata Zodiaco. Questa fascia è suddivisa in 12 settori di trenta gradi, dove ogni settore corrisponde a una tappa , di quell’inesorabile processo di luce e tenebre , di estate e inverno, di nascita e morte, di ascesa e declino che accompagna tutto quanto esiste sul Pianeta Terra.
L’Astrologia studia i moti del sistema solare, le loro diverse posizioni nel cerchio zodiacale e la loro possibile influenza sugli eventi terrestri e sulla natura dell’uomo. Ipotesi fondamentale dell’astrologia è che uno qualsiasi di questi molti moti rotatori, inserendosi in un determinato settore dello Zodiaco , ne assorbe la particolare natura e al tempo stesso gli trasmette la propria.Gli antichi distinsero nella fascia zodiacale dodici costellazioni e diedero il nome di tali costellazioni ai vari settori dello Zodiaco.

Questa denominazione indica una corrispondenza simbolica e non reale. Le varie costellazioni , infatti occupano spesso uno spazio maggiore o minore dei trenta gradi assegnati ad ogni settore zodiacale e inoltre, attualmente, la loro posizione non è più la stessa.
L’inizio dello Zodiaco coincide con l’equinozio di primavera, momento del risveglio della natura, il primo settore è per convenzione, chiamato, dell’Ariete.
Ora a causa della processione degli equinozi, che avviene ogni 2160 anni, la costellazione dell’Ariete non splende più sopra il Sole dal 21 Marzo al 20 Aprile, attualmente il Punto Vernale (l’Equinozio di Primavera) risplenderà sul 29° dell’Acquario per 72 anni, da qui l’ingresso nell’Era dell’Acquario e la cultura New Age.
Difatti è opinione degli Astrologi che ogni periodo Bimellenario sia segnato dalle caratteristiche del settore zodiacale che stà scorrendo sopra il Punto Vernale (le Ere del Mondo e la Processione degli Equinozi).
Duemila anni fa, vi era stato l’ingresso del Punto Vernale nel Segno dei Pesci, non a caso il segno di riconoscimento dei primi cristiani non è stato la Croce ma il Pesce (Jesus Cristus Theou Uios Soter=I.C.T.U.S.=in Latino vuol dire Pesce).
Il Simbolo dei Pesci veniva tracciato sui muri per indicare ai primi cristiani il luogo segreto delle riunioni.

I Dodici Settori dello Zodiaco prendono simbolicamente il nome di 12 costellazioni; nell’ordine: Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario, Pesci. Dal grado zero, all’inizio dell’Ariete, si arriva al 360° che segna la fine dei Pesci. Il passaggio da un settore all’altro avviene esattamente ogni trenta gradi, senza tener conto né delle dimensioni né della posizione reale della costellazione di cui prende il nome, circostanza che come già detto, ha valore esclusivamente simbolico.

Difatti tale suddivisione viene stabilita sulla base dei cicli stagionali, con riferimento agli equinozi di primavera e d’autunno, e ai solstizi d’estate e d’inverno.

Seguendo la tradizione Astrologica, i segni zodiacali sono di natura differente e appartengono ai 4 gruppi degli elementi classici: fuoco, terra, aria, acqua, (il quinto elemento, l’etere, viene considerato solamente dall’astrologia esoterica - vedasi il Tredicesimo Segno).

I segni rappresentano i tre strati della materia dei 4  elementi.

FUOCO:      L’ Ariete è il Fuoco esaltato, il fiammifero;
                    Il  Leone è il  Fuoco vitale, il falò;
                    Il  Sagittario è il Fuoco attenuato, il carbone ardente.

TERRA:      Il Toro è la Terra grassa;
                    La  Vergine è la Terra del raccolto;
                    Il  Capricorno è la Terra dura dell’inverno.

ARIA:          Il  Gemelli è l’Aria altera;
                    La  Bilancia è la l’Aria dolce;
                    L’ Acquario è l’Aria fervente.

ACQUA:     Il  Cancro è l’Acqua tranquilla, la riva dei laghi e dei mari;
                    Lo  Scorpione è l’Acqua stagnante;
                    I  Pesci sono l’Acqua viva e feconda, l’Acqua degli Abissi.

Una seconda classificazione viene fatta in relazione ai cicli stagionali, in segni Cardinali, Fissi e Mobili.

I Segni Cardinali sono quelli che stanno all’inizio di ogni stagione. Sono l’Ariete che fissa l’Equinozio di Primavera, La Bilancia che fissa l’Equinozio di Autunno, il Cancro che segna il passaggio del solstizio d’Estate, e il Capricorno che segna il solstizio d’Inverno.

I Segni Fissi, sono quelli che stanno all’apice di ogni stagione, ne costituiscono il centro. Sono il Toro che segna il centro della Primavera, Il Leone dell’Estate, lo Scorpione dell’Autunno, L’Acquario dell’Inverno.

I Segni Mobili sono quelli che segnano il passaggio da una stagione all’altra e quindi sono i più disponibili al cambiamento dello Zodiaco. I Gemelli segnano l’arrivo dell’Estate,la Vergine dell’Autunno, il Sagittario dell’Inverno ed i Pesci della Primavera.
Tutti i Pianeti del Sistema Solare occupano nello Zodiaco posizioni sempre mutevoli, regolate dalle diverse velocità delle loro orbite, sempre più lente via via che aumenta la distanza dal Sole. Nel loro movimento i pianeti determinano l’energia e le qualità delle diverse fasi del tempo in cui viviamo. Essi tengono in moto l’operare delle forze che costituiscono il gioco delle vite.
Essi tengono in moto l’operare delle forze che costituiscono il gioco delle nostre vite. La Terra, attraverso un giro completo sul proprio asse, determina la durata di 1 giorno. La Luna, orbitando intorno alla Terra determina la durata di circa 1 Mese. L’orbita della Terra intorno al Sole la durata di 1 Anno. I Cicli Saturno, Kronos o Il Tempo, le fasce della nostra vita. Il movimento d’Urano la vita media di un uomo: 84 anni.

Ogni Pianeta nella sua orbita riceve ed emette delle forze, trasmettendo una particolare onda energetica, necessaria per mantenere l’ordine nel Sistema Solare.

Nel momento della nostra nascita, attraverso lo studio della Carta del Cielo o Tema Natale, è possibile leggere le qualità della nostra vita, proprio come in un seme si può leggere la natura dell’albero dal quale deriva.

 
 Inizio Pagina
   
 Torna alla Home

© Copyright Mediatica S.r.l. - Tutti i diritti riservati